PDF Stampa E-mail
Transumanesimo: l'idea più pericolosa al mondo. L'attacco di Francis Fukuyama.
Filosofia - Estropia / Transumanesimo

the worlds most dangerous ideaIl numero di settembre/ottobre 2005 dell'autorevole rivista americana Foreign Policy (qui a fianco la copertina) contiene un servizio speciale sulle "idee più pericolose al mondo". La redazione della rivista ha chiesto ad una rosa di prominenti intellettuali  di illustrare quali idee, se un giorno generalmente accettate, costituirebbero un pericolo per l'umanità. Fukuyama ha scelto il transumanesimo. Non è certo la prima volta che l'autore attacca l'utilizzo della tecnologia per il superamento della condizione umana, un tema da lui già affrontato nel suo "L'uomo oltre l'Uomo. Le consequenze della rivoluzione biotecnologica", ma è con questo  articolo che l'autore si conferma un alfiere del bio-conservatorismo più fondamentalmente opposto al progetto transumanista.

Estropico presenta, in questo "speciale", sia l'attacco di Fukuyama che alcune risposte transumaniste: 

Biotecnologie, la fine dell'Uomo, di Francis Fukuyama. Nel corso di molti degli ultimi decenni è nato uno strano movimento di liberazione nel mondo progredito. Le sue crociate mirano molto più in alto di quanto non facciano i propugnatori di campagne sui diritti civili, delle femministe o dei difensori dei diritti dei gay. Non vogliono niente di meno che liberare la razza umana dai propri vincoli biologici: dal punto di vista dei transumanisti, gli esseri umani devono sottrarre il proprio destino biologico dal processo cieco di variazione casuale e di adattamento dell'evoluzione e portare la specie a uno stadio successivo. La prospettiva di liquidare i transumanisti come un culto strano, niente di più che fantascienza presa seriamente, è allettante: guardate soltanto i loro eccessivi siti web e i loro recenti comunicati stampa ( uno proclama « I pensatori cyborg si occupano del futuro dell'umanità » ).  

Transumanesimo:  l'idea più pericolosa al mondo? Di Nick Bostrom. Secondo Francis Fukuyama, il transumanesimo è "uno strano movimento di liberazione" i cui "sostenitori mirano molto più in alto degli attivisti per i diritti umani, delle femministe, o dei sostenitori dei diritti dei gay". Questo movimento desidera "nientemeno che la liberazione della la razza umana dai propri vincoli biologici". L'astio di Fukuyama contro la posizione dei transumanisti è così forte da spingerlo persino a desiderarne la morte: "i transumanisti", scrive, "sono l'ultimo gruppo di persone che vorrei veder vivere per sempre". Perchè, esattamente, Fukuyama trova così profondamente problematica l'idea che si possano utilizzare mezzi tecnologici per divenire più intelligenti, o per vivere vite più lunghe e più sane?  

Transumanesimo: l'idea più pericolosa? Voler essere più che umani è umano, di Ronald Bailey. "Quali idee, se generalmente accettate, porrebbero la minaccia più grave al benessere dell'umanità?"  Questa la domanda posta a otto prominenti intellettuali dalla rivista Foreign Policy  nel numero di Settembre/Ottobre 2004. Uno degli otto saggi consultati è Francis Fukuyama, professore di economia politica internazionale alla Johns Hopkins School di studi internazionali avanzati, autore di "L'uomo oltre l'uomo. Le conseguenze della rivoluzione biotecnologica" e membro del Consiglio del Presidente [USA] sulla bioetica. La sua scelta per l'idea più pericolosa del mondo?  Il transumanesimo. Nel suo articolo su Foreign Policy, Fukuyama identifica il transumanesimo come "uno strano movimento di liberazione" che si propone "nientemeno che di liberare la razza umana dai propri limiti biologici."  Terribile, no?  Ma aspetta un momento, la storia dell'umanità (e anche la preistoria) non sono proprio una continua lotta per la liberazione di sempre più gente dai propri vincoli biologici? Dopo tutto, oggi non viviamo più nella condizione "naturale" della nostra specie, cioè quella dei cacciatori-raccoglitori del Pleistocene.

Altri articoli, sul vecchio sito.

 

Tecnofascismo? No grazie.

  • Una serie di articoli su sovrumanismo e dintorni e sui motivi che hanno spinto Estropico ad andarsene dalla Associazione Italiana Transumanisti.
  • Aggiornamenti (su Estropico Blog)

Varie